TRENITALIA SPOSA I GRANDI GIARDINI ITALIANI

Presentata il 26 settembre alla stampa di settore la partnership fra Trenitalia e Grandi Giardini Italiani, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio botanico e naturalistico del Belpaese, con giardini e orti raggiungibili con il mezzo di trasporto più ecologico, conveniente, sicuro e, grazie anche all’arrivo di nuovi treni, sempre più confortevole.

Il progetto intende far conoscere, a tutti i clienti Trenitalia, i tanti meravigliosi luoghi che si possono scoprire e godere in treno, valorizzandoli quindi in chiave di mobilità sostenibile e conveniente, dimenticando lo stress dell’auto.

Dei 134 Grandi Giardini Italiani, dislocati in 15 Regioni, con oltre 8 milioni di visitatori l’anno, 22 sono facilmente raggiungibili con i treni regionali o con le Frecce e distano non oltre i 2 km dalle stazioni ferroviarie più vicine: in Piemonte Isola Bella e Parco Pallavicino dalla stazione di Stresa (VB); in Liguria Villa Ormond da Sanremo (IM), Villa Grock da Imperia, i Giardini di Villa della Pergola da Alassio (SV), Villa Durazzo Pallavicini da Genova Pegli e Villa Durazzo da S. Margherita-Portofino; in Lombardia Villa Necchi Campiglio e l’Orto Botanico di Brera da Milano Centrale; in Trentino Alto Adige il Parco delle Terme di Levico da Levico (TN); in Veneto Giardino Giusti da Verona Porta Vescovo e l’Orto Botanico da Padova; in Toscana Giardino di Boboli e Giardino Bardini da Firenze Santa Maria Novella; nel Lazio Giardino di Palazzo Colonna da Roma Termini, Giardini Vaticani da Roma S. Pietro, Villa d’Este da Tivoli (RM) e Ville Pontificie da Castel Gandolfo (RM); in Campania la Reggia di Caserta; in Sicilia l’Orto botanico da Palermo Centrale, l’Orto botanico da Catania Centrale e il Giardino di Casa Pennisi da Acireale (CT).

Pienamente giustificata quindi questa sinergia tra Grandi Giardini Italiani e la compagnia ferroviaria di bandiera, soprattutto in un momento in cui il trasporto regionale si sta caratterizzando non più solo come mezzo per raggiungere il posto di lavoro o di studio, ma anche come strumento per visitare il magnifico territorio italiano con le sue eccellenze artistiche, paesaggistiche e gastronomiche. Il 2017 ha infatti visto crescere di quasi 5 punti percentuali rispetto al 2015 i viaggi nel tempo libero sui treni regionali, portando a una quota del 26,5% i clienti leisure rispetto al totale dei viaggiatori.

Isola Bella – Foto Dario Fusaro – Archivio Grandi Giardini Italiani

Prezioso supporto per aiutare italiani e turisti a programmare le loro visite ai 22 Giardini raggiungibili in treno è il terzo travel book ad essi dedicato che, lanciato da Trenitalia dopo quelli dedicati ai Borghi e al Mare, precede altre prossime uscite della collana: Siti Unesco, Parchi e itinerari naturalistici, Wellness location e Neve. I travel book raccolgono cenni storici, principali curiosità, attrazioni, prodotti tipici ed eventi particolari, oltre che il dettaglio sulla tratta ferroviaria interessata, per sapere perfettamente come raggiungere la propria destinazione. I formati sfogliabili dei book Borghi e Mare sono disponibili in versione digitale sul sito di Trenitalia.

L’accordo fra Trenitalia e Grandi Giardini Italiani prevede alcune iniziative congiunte di promozione turistica e marketing territoriale, calibrate per le esigenze del crescente numero di clienti del trasporto ferroviario, oltre a uno scambio di visibilità sui canali di comunicazione delle due realtà.

Visibilità e spinta commerciale all’iniziativa sarà data anche dal vasto network agenziale di Trenitalia, che include più di 6.500 punti vendita in Italia e oltre 18.000 punti vendita all’estero; proprio dai mercati esteri si registra un incremento costante dei volumi di vendita, con oltre 6 milioni di turisti esteri in visita nel nostro Paese nel 2017.

Trenitalia è anche attiva nel segmento turistico attraverso la partecipazione al consorzio Eurail/Interrail che da 40 anni promuove l’utilizzo del treno come mezzo di trasporto privilegiato per visitare il nostro paese e l’Europa. Il Pass Italia è il più venduto nell’ambito dei prodotti One Country Interrail.

Le destinazioni dei Grandi Giardini Italiani saranno promosse sia sugli schermi delle self-service regionalizzate sia sul palinsesto video a bordo dei treni regionali: Trenitalia viene così designata Official Railway Carrier di Grandi Giardini Italiani.

A tutti gli abbonati regionali Trenitalia e ai possessori di biglietto di corsa semplice è riservato uno sconto di €3,50 sull’acquisto della Guida Grandi Giardini Italiani, contenente tutte le informazioni necessarie per organizzare un viaggio in uno dei meravigliosi parchi nostrani, acquistabile al prezzo di €10,50 anziché €14.

Ugo Dell’Arciprete

By | 2018-10-04T08:27:10+00:00 ottobre 2018|Destinazioni, Treni|