Il festival “Profili d’Autore” viaggia sulla Ferrovia del Tanaro

Il festival “Profili d’Autore” viaggia sulla Ferrovia del Tanaro

Il primo festival dell’alta Valle Tanaro tra montagna, cultura e sport inizierà ufficialmente il prossimo 7 ottobre dal comune di Bagnasco. Una manifestazione eterogenea e geograficamente diffusa, che interesserà quattro differenti comuni di valle (Bagnasco, appunto, GaressioOrmea e Caprauna), promuovendo in ciascuno convegni, presentazioni di libri, film, mostre fotografiche e incontri con alpinisti e sportivi di fama internazionale.

Il progetto “D’Acqua e di Ferro” intende creare un territorio riconoscibile con una spiccata identità locale e una forte attrattività in grado di offrire un prodotto turistico sostenibile, proponibile ai fruitori della linea ferroviaria, ma capace di essere vendibile anche grazie alla presenza del Treno Turistico.

Sarà come detto il comune di Bagnasco ad ospitare il prossimo 7 ottobre la prima tappa del festival “Profili d’Autore”, la rassegna dell’alta Valle Tanaro tra montagna, cultura e sport promossa dal progetto “D’Acqua e di Ferro” con il contributo della Compagnia San Paolo di Torino e presentata ufficialmente lo scorso 2 settembre a Garessio.

Per l’occasione, quindi, il tradizionale treno storico d’autunno in partenza da Torino Porta Nuova indosserà i panni di un vero e proprio Treno d’Autore. A bordo, infatti, fin dalla partenza vi saranno Enrico Camanni (scrittore, giornalista e alpinista, tra i più affermati conoscitori della storia alpinistica internazionale) e Bruno Gambarotta, popolare attore, scrittore, giornalista e conduttore televisivo, che proprio sulle affascinanti carrozze Centoporte racconterà storie e aneddoti della sua lunga esperienza professionale, miscelandoli con alcune peculiarità della cultura piemontese e della storia locale.

Nel pomeriggio, invece, alle ore 15.00 nel centro storico di Bagnasco, Enrico Camanni presenterà il suo ultimo lavoro editoriale “Verso un nuovo mattino: La montagna e il tramonto dell’utopia” (Laterza Editore). A fare da contorno all’intera giornata, poi, la Sagra del Fagiolo Bianco di Bagnasco con mercatino di prodotti tipici e castagnata e l’affascinante Bal do Sabre, la danza armata di ispirazione saracena.

Un intreccio variegato di cultura, storia ed enogastronomia lungo l’unica ferrovia turistica ad oggi attiva di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, per un’esperienza di viaggio imperdibile in Valle Tanaro tra montagne e colori autunnali.

Per informazioni e prenotazioni: info@piemontevic.com; www.piemontevic.com.

Ugo Dell’Arciprete

By | 2018-12-01T08:49:15+00:00 settembre 2018|Trasporti, Treni|