TheFork: ristoranti etnici e internazionali dove gustare i mondiali

TheFork, brand di TripAdvisor, la piattaforma leader in Europa per le prenotazioni online di ristoranti a livello globale, ha selezionato i migliori ristoranti etnici ed internazionali di Milano e di Roma dove si può tifare e allo stesso tempo gustare i piatti tipici della nazione della propria squadra preferita.

MILANO
Iniziamo dal paese ospitante: se volete provare l’ebrezza della tipica cucina di madre Russia ecco a voi il Podkova, in menù dal più internazionale filetto alla Stroganoff alle ricette più tipiche. Se volete restare in Europa, invece, La pulperia vi porterà in Spagna con i piatti tipici galiziani, mentre Pourquoi pas è un vero tuffo nella cucina che potreste trovare in Francia. Per immedesimarsi nei tifosi dell’Inghilterra e nella loro passione per le fish and chips c’è invece l’Hoppy Fish. Simpatizzate, invece, per le squadre del Nord Europa? Fra i ristoranti milanesi potete scegliere fra i gusti della Danimarca e dell’Islanda al Nordic Grill, oppure quelli della Svezia da Upcycle. Per chi ama l’esotismo rappresentato dall’Arabia Saudita può affidarsi al Carmel o quello del Marocco da Maison Tuareg. Così come non sono da sottovalutare le squadre asiatiche: affiancatevi alla Corea del Sud da Lee’s Korean Restaurant  Nagrin oppure al Giappone da Yazawa con la sua carne waygu. Inutile nasconderlo, però, c’è anche chi tifa i nostri rivali storici del Brasile. Le sue carni tipiche si ritrovano da Martinique Grill. Spazio però anche ad altri gusti dal Sudamerica, come quelli di Besame Mucho dal Messico, El Paso de los Toros dall’Argentina, El Primero dall’Uruguay, Aki Me Kedo dal Perù e Café Santa Fé dalla Colombia. Per chi vuole restare sotto l’equatore questo giro del mondo può terminare anche in Australia, grazie agli ottimi panini in stile surfista di Burger Wave Colonne.

ROMA
Iniziamo il tour gastronomico mondiale dalla cara vecchia Europa: se simpatizzate per la Spagna, potete trovare i suoi piatti più tipici da El Patio, mentre se è la Francia quella che tifate godetevi le specialità francosvizzere di Charly’s Saucière. Ce n’è anche per i tifosi dell’Inghilterra con Fish Lab Talenti, che propone una versione gourmet del classico fish and chips, o per quelli del Portogallo con l’Uptown e la sua cucina fusion. Per i curiosi della Germania c’è il Sha Bar, dall’atmosfera del tipico bar teutonico, invece per chi vorrebbe andare in Polonia ecco il Bajka. Se sono le squadre africane e mediorientali a suscitare la vostra simpatia, come ad esempio la Nigeria, il Senegal o l’Arabia Saudita, potete rivolgervi a luoghi come il Lime o il Gustamundo, che mettono assieme cucine internazionali e, nel secondo caso, si sposano con un progetto benefico; se vi interessa più specificatamente l’Iran c’è il ristorante tipico Tanur. Spingendoci più a oriente ecco le specialità dalla Corea del Sud di Galbi o quelle dal Giappone di Shi’s Roma. Concludiamo il giro del mondo tramite ristoranti facendo una doverosa tappa in Sudamerica. Vi stanno più simpatici i calciatori del Brasile, la cui cucina potete provare da A Favela, oppure quelli dell’Argentina, le cui specialità si provano da Baires? Oppure c’è anche il Messico da gustare a El Pueblo, o ancora il Perù da Salsa y Sabor. Qualsiasi sarà la vostra scelta sarà un tuffo fra carni pregiate, spezie esotiche e gusti davvero ricercati.

Info: www.thefork.com

Giovanni Scotti

By | 2018-07-11T16:10:18+00:00 luglio 2018|News|