Dal 15 al 22 ottobre la crociera della musica, arte e cultura napoletana

Il Console  di Tunisia a Napoli chiede che la MSC Crociere riprenda lo scalo a Tunisi La crescita della città di Napoli e di un evento a lei dedicato

E’ un’idea bellissima e molto originale  fare un’impresa culturale e creativa” così si è espresso l’Assessore alla cultura e turismo del Comune di Napoli Nino Daniele, intervenendo alla presentazione dell’undicesima edizione della “Crociera della Musica Napoletana” organizzata da Scoop Travel, per la promozione della cultura partenopea al di là dei confini della Campania. Daniele ha poi continuato: “Siamo in un momento magico nella storia della cultura napoletana, quando si fece la prima edizione della crociera nessuno avrebbe scommesso sul turismo nella nostra città ora, dopo mille difficoltà, possiamo essere fieri dei risultati raggiunti”.

Il Console di Tunisia a Napoli chiede che la MSC Crociere riprenda lo scalo a Tunisi La crescita della città di Napoli e di un evento a lei dedicato

il tavolo dei relatori

L’ Italia  stenta a trovare la sua identità, Napoli può ben dare una lezione a tutto il nostro Paese, bisogna andare verso il futuro con la consapevolezza di quello che noi napoletani abbiamo fatto in passato. Francesco Spinosa, Amministratore e Direttore di Scoop Travel Service , ha evidenziato come nel 2008 eravamo in piena crisi per la spazzatura che ricopriva Napoli, si è scoperto con orgoglio la propria identità venendo fuori da quella fase oscura. Da quel tempo Napoli ha avuto un trend di crescita nel turismo del 98% ad oggi.  “Ognuno di noi deve fare qualche cosa per il bene della città” ha detto, sottolineando come in tutto il mondo l’Italia è rappresentata da Napoli e dalla sua musica. “La canzone napoletana è come una testa d’ariete – ha continuato Spinosa – non è semplice impegnare tutta una nave per uno spettacolo che non dura una sera, ma una settimana intera”.

Il Console di Tunisia a Napoli chiede che la MSC Crociere riprenda lo scalo a Tunisi La crescita della città di Napoli e di un evento a lei dedicato

Beya Ben Abdelbaki Console di Tunisia a Napoli

Alla conferenza di presentazione è intervenuta   M.me Beya Ben Abdelbaki, Console di Tunisia a Napoli, presente sia per i profondi legami fra la nostra città e la Tunisia  che per la vicinanza della nostra terra, la quale  ha detto:” Ritengo che un turista desideri visitare città e paesi appartenenti a continenti diversi dal proprio ed è per questo che chiedo ad MSC CROCIERE, a nome di tutta la sua clientela, di riprendere lo scalo tunisino del porto della Goulette, già dalla prossima crociera della musica napoletana, prevista per il mese di ottobre. I turisti perderebbero altrimenti una meta importante della sponda Sud del Mediterraneo. Tunisi, città arabo-musulmana ricca di storia, miscuglio di culture antiche e moderne, vi fa tornare indietro nel tempo. Una città sicuramente diversa da Messina, Marsiglia, Genova, Barcellona  è per questo che io, Console di Tunisia a Napoli chiedo con grande orgoglio a SCOOP TRAVEL e a MSC CROCIERE di riproporre lo scalo a Tunisi dando così occasione ai turisti di ritornare in Africa attraverso questa magnifica capitale.” Il Console ha così concluso “La Tunisia ha tutte le risorse e le infrastrutture necessarie per garantire la sicurezza dei passeggeri e dei turisti, ma non voglio discutere di queste questioni perché il rischio zero non esiste in nessun posto, anche perché oramai tutti i paesi hanno revocato il divieto di viaggio sulla destinazione Tunisia, l’ultimo paese è l’Olanda. L’Italia non ha mai vietato ai suoi cittadini di andare in Tunisia anche nei momenti più difficili. L’anno scorso sei milioni di turisti hanno scelto la Tunisia per trascorrere le loro vacanze e quest’anno,  sulla base delle prenotazioni,  aspettiamo otto milioni”.

In Campania e nel Mezzogiorno in generale sono poche le iniziative culturali che possono vantare una longevità radicata come la Crociera della Musica Napoletana, l’evento itinerante organizzato da Scoop Travel ha aggiunto la dicitura “arte e cultura” per la nuova crociera, a testimonianza dell’estensione a tutti i campi della produzione artistica e culturale partenopea.Il Console di Tunisia a Napoli chiede che la MSC Crociere riprenda lo scalo a Tunisi La crescita della città di Napoli e di un evento a lei dedicato

 

L’undicesima edizione si svolgerà dal 15 al 22 ottobre prossimi a bordo della MSC Seaview. L’itinerario si snoderà attraverso le città di Messina, La Valletta, Barcellona, Marsiglia e Genova.
Ospite d’onore dell’undicesima edizione sarà Maria Nazionale; il musicista e showman  Francesco Cicchella, vincitore della quinta edizione del programma “Tale e quale show”. Antonello Rondi, riceverà il premio alla carriera, un veterano della canzone partenopea. Voce femminile dell’evento sarà Rosa Chiodo, giovane artista che ha partecipato al  Festival di Castrocaro. A curare la parte culturale per aprire uno spunto di riflessione sulla storia del Regno delle Due Sicilie, il giornalista e docente Gennaro De Crescenzo, presidente dell’Associazione Neoborbonica. Nelle città toccate dalla crociera si ripeteranno gli scambi culturali con gli artisti e musicisti locali.

 

Harry di Prisco

By | 2018-05-10T15:14:50+00:00 maggio 2018|Crociere, Trasporti|