Un Viaggio insolito a Roma

La nostra capitale Roma  è una delle città più famose e amate nel mondo. Chi non ha mai visitato il Colosseo sicuramente sogna di farlo un giorno, le strade del centro sono affollate da turisti in ogni periodo dell’anno e le code che quotidianamente si snodano fuori dai musei vaticani sono leggendarie.

Ecco alcuni consigli di attività da fare gratis, che solo pochi turisti conoscono. L’ideale per chi vuole visitare un aspetto alternativo della città o per chi si è da poco trasferito in una stanza studenti Roma, e vuole diventare un vero romano.

Caravaggio

Certo questo artista non necessita presentazioni, ma per quanto la sua popolarità sia internazionale, si possono trovare alcune sue opere in chiese poco conosciute, dove si può avere un’esperienza intima con il Maestro. Proprio in pieno centro si possono vedere dei dipinti di Caravaggio gratis e senza turisti…dove? Ne potete trovare tre nella chiesa di San Luigi dei Francesi, vicino a Piazza Navona, due a Santa Maria del Popolo, vicino a Piazza del Popolo, e uno alla Basilica di Sant’Agostino, nei pressi di Piazza Navona.

Arte Moderna e Contemporanea al MAXXI

L’arte e l’architettura a Roma non si limitano al periodo dell’Impero e allo sfarzo papale, non tutti sanno che qui si può trovare arte moderna e contemporanea, che vale la pena visitare. Da Piazza del Popolo si può prendere il tram o incamminarsi lungo la via Flaminia fino a raggiungere il futuristico edificio, progettato dal celebre architetto Zaha Hadid, che ospita il MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Ci si stupirà subito nel notare come un museo così bello, e così vicino al centro, sia così tranquillo e al riparo dalle folle di turisti. Un ottimo centro di arte contemporanea e di architettura urbana con un piccolo parco attorno popolato dalla gente di quartiere.

Street art al Quadraro

Chi ama l’arte meno convenzionale troverà pane per i suoi denti a Roma, grazie ad una fiorente e ricca scena di street art. Il Quadraro non è certo uno dei quartieri più famosi della capitale eppure negli ultimi tempi il suo nome ha iniziato a essere sempre più presente su blog e guide della città. Questo grazie a un progetto di street art che da qualche anno sta ridando vita alle pareti del quartiere e conquistando i suoi edifici abbandonati diventando parte integrante della storia di questa zona antica e ribelle.
L’associazione si chiama M.U.Ro. (Museo Urbano Roma) e sul loro sito si possono anche trovare visite guidate, con una forte attenzione alla sostenibilità, sia ecologica che sociale.

Le Notti di San Lorenzo

Quando la sera arriva il centro inizia a spopolarsi, e rimangono principalmente i locali per turisti e quelli di Trastevere, un altro quartiere ormai famoso e affollato. Per una serata veramente alternativa bisogna unirsi ai giovani romani che danno vita alle strade di San Lorenzo, un quartiere situato tra la stazione Tiburtina e il cimitero del Verano. Qui si può trovare un locale dopo l’altro e ce n’è per tutti i gusti. Il bello è passeggiare su e giù fermandosi dove sembra esserci la migliore atmosfera. Uno dei locali storici preferiti è il Rive Gauche (via Dei Sabelli), un vecchio pub con gli interni in legno che serve principalmente prodotti locali ed europei… non troverete la coca-cola!

Tre giornate fuori città

Quando il caldo si fa intenso e l’aria in città diventa irrespirabile bisogna cercare refrigerio altrove.
La prima scelta è ovviamente il mare. Per raggiungere il litorale romano si può prendere il treno da Ostiense oppure con la macchina, con il treno si è un po’ limitati nella scelta mentre in auto bisogna arrivare presto per trovare parcheggio. Gli accessi alla spiaggia sono identificati con i cancelli. Molto diversi fra loro, alcuni sono particolarmente orientati ad un certo tipo di pubblico con specifiche attività e musica. Fate una ricerca e chiedete ai vostri amici romani per scoprire quello che fa per voi.
Per chi ama la bici c’è un bellissimo percorso nel verde del Parco di Appia Antica. Le strade dell’Impero Romano erano fatte così bene che alcune sono utilizzate tuttora, come appunto l’Appia che attraversa il parco. Qui è perfetto per passare una giornata nella natura, a due passi dalla città, godendo della quiete e delle antiche rovine che sbucano fra gli alberi. Preparatevi il pranzo al sacco per un pic-nic oppure approfittate di una delle varie hosterie che troverete lungo la strada.
Una delle più classiche scampagnate fuori porta è una gita Castelli Romani una zona nota per le sue fraschette che servono lauti pasti a base di fritti, porchetta e vino locale. Ma non si va solo per il cibo, infatti per stuzzicare l’appetito o per aiutare la digestione si possono fare delle bellissime passeggiate tra i pittoreschi paesini sui colli e le sponde dei laghi vulcanici.

By | 2017-11-06T16:22:01+00:00 ottobre 2017|Destinazioni|