I Castelli e i Parchi del Ducato di Parma e Piacenza patrimonio da salvaguardare

Al via la nuova stagione dei Castelli e Parchi del Ducato di Parma e Piacenza, che caratterizzano il territorio dell’Emilia Romagna che nel passato costituiva la trama intorno alla quale si sviluppava il tessuto socio-culturale di tutte le comunità locali.

Per gli appassionati di atmosfere antiche, di luoghi tranquilli e della buona tavola, questa è l’occasione giusta per regalarsi una pausa diversa dalle solite in uno dei castelli della regione che offre ospitalità o anche solamente una buona cucina.

E poi da non dimenticare che i castelli offrono in particolare ai novelli sposi l’atmosfera giusta per un indimenticabile banchetto nuziale.

I Castelli e i Parchi del Ducato di Parma e Piacenza sono i protagonisti del  progetto di comunicazione e promozione che ha come capofila la Provincia di Parma, con la collaborazione e il sostegno di quella di Piacenza, delle due Camere di Commercio e dell’Ente Parchi dell’Emilia Occidentale: i Parchi del Ducato.

Dei Castelli del Ducato sono proprietari privati e Amministrazioni pubbliche che si sono associati  nel 1999 con l’intento comune di garantire l’apertura al pubblico dei castelli del territorio di Parma e Piacenza, diffonderne la storia e le tradizioni, promuoverne la visita ed il turismo. All’Associazione, che ha sede a Fontanellato (Parma) all’interno della Rocca Sanvitale, aderiscono 23 dimore storiche e 13 alloggi di charme, sparsi tra l’Appennino e il Po. Quello che un tempo rappresentava uno straordinario centro di potere politico-militare è oggi un patrimonio culturale e turistico diffuso da promuovere e salvaguardare.

Il progetto, cofinanziato dal POR-FESR, è partito nel mese di maggio e poi sulla base delle indicazioni raccolte, è stata sviluppata la progettazione operativa.  Il 3 giugno, alla Corte Giarola di Collecchio, il progetto è stato avviato ufficialmente, nel corso di un seminario a cui hanno partecipato 60 tra operatori turistici e Amministratori dell’”ecosistema” dei Castelli e dei Parchi (tra cui l’Assessore Maggiali ed il Presidente della Provincia di Parma Bernazzoli). Nel  corso dei lavori sono state raccolte le esperienze già maturate insieme alle aspettative per le nuove iniziative promozionali. Si è trattato di un bel momento di condivisione e riconoscimento reciproco, e di un seminario pratico (consultabile in ducato.lezioniditurismo.it), su come moltiplicare la diffusione delle notizie tramite il web marketing e costruire “contenuti” di qualità (storytelling). Informazioni da utilizzare nell’immediato, ma anche un investimento per il futuro. L’incontro ha dato spazio agli interventi di tutti i soggetti locali, che si sono alternati con quelli degli esperti intervenuti: Michela Valentini (A.D. di SL&A turismo e territorio), Robert Piattelli (Presidente di BTO Educational, l’associazione che organizza Buy Tourism Online a Firenze), Roberta Milano, Mirko Lalli e Stefano Landi. In occasione dell’evento “Notte Bianca” delle Invasioni digitali del 10 luglio, sono state realizzate iniziative all’interno di 9 dei Castelli del Ducato, che per la prima volta hanno proposto un’apertura straordinaria e gratuita agli invasori digitali che, a colpi di tweet, hanno raccontato le loro esperienze all’interno di rocche, fortezze e manieri includendo nei loro tweet @CastelliDucato e #NBTW. Moltissime le citazioni in rete e i tweet e per la prima volta anche il pubblico cinese è stato coinvolto da questa affascinante opportunità di conoscere l’Italia migliore. Attualmente sono in fase di studio nuove iniziatie che si affiancheranno a quelle già affermate (come “Chef stellati a Castello” e “Halloween 2014”), che verranno promosse anche sui social media.

Harry di Prisco

By | 2014-07-31T10:24:42+00:00 luglio 2014|Destinazioni|